Di recente ho svolto indagini sul potere di guarigione che le azioni compassionevoli hanno sulla persona che le compie, e sul profondo effetto che ciò può avere sul Sistema immunitario.

Questo effetto ha a che fare con la funzione del nervo vago, uno dei più lunghi del corpo, che ha origine nella parte superiore del midollo spinale e si fa strada attraverso il cuore, i polmoni, i muscoli del viso, il fegato e gli organi digestivi.

Dacher Keltner, psicologo presso l’Università della California a Berkeley, afferma che il nervo vago ha tre funzioni:

  • connettersi con tutti i sistemi di comunicazione coinvolti con il prendersi cura;
  • rallentare la frequenza cardiaca, calmando gli effetti di qualsiasi attività di lotta-o-fuga del sistema nervoso autonomo, la risposta del corpo allo stress di qualsiasi tipo;
  • e iniziare il rilascio di ossitocina, un neuropeptide che svolge un ruolo nell’amore, nella fiducia, nell’intimità e nella devozione.

Il nervo vago collega anche il cervello a ogni organo coinvolto nella digestione ed è un comunicatore centrale tra il cervello e il corpo. Dacher Keltner ha scoperto che questo nervo chiave si attiva ogni volta che ci impegniamo nelle nostre emozioni superiori: altruismo, gentilezza e compassione. Ha anche dimostrato che l’attivazione del nervo vago aiuta a nutrire l’amore universale in una persona e una maggiore accettazione delle differenze tra il sé e l’altro.

Se l’ossitocina è “l’ormone dell’amore”, come viene generalmente indicato, il nervo vago, sostiene Keltner, è il nervo dell’amore. Ma quando è attivato, come quando mostriamo compassione o gratitudine, è anche il nervo della guarigione.

Forse la prova più convincente di questo fatto è stata prodotta da ricercatori dell’Università Vrije di Bruxelles, che hanno esaminato 12 studi che hanno coinvolto 1.822 pazienti oncologici. Avevano monitorato la variabilità della frequenza cardiaca (HRV), che è un indicatore sia della salute del cuore che dell’attività del nervo vago. Quello che hanno trovato è stato straordinario. Più alta era l’attività nervosa del vago, più lento era il progresso del cancro in questi pazienti, indipendentemente dal tipo di cancro che avevano.

Ciò era particolarmente evidente con i pazienti affetti da forme di cancro avanzato che si erano diffuse. In termini biologici, l’attivazione del nervo vago e l’aumento dei livelli di ossitocina ha un marcato effetto curativo sul corpo. David Hamilton, l’ex ricercatore medico e autore di Why Kindness Is Good for You, ha fatto uno studio degli effetti curativi dell’aumento dei livelli di ossitocina e ha trovato prove che alti livelli dell’ormone abbassavano l’infiammazione e potenziavano il sistema immunitario, aiutavano la digestione, abbassavano la pressione sanguigna, guarivano le ferite più velocemente, e riparavano anche i danni al cuore dopo un attacco cardiaco. L’ossitocina svolge un ruolo chiave nel trasformare le cellule staminali indifferenziate in cellule mature, che aiutano anche a riparare e rigenerare.

Questo spiegherebbe in parte perché un nervo vago sano ha un effetto così profondo sulla possibilità di sopravvivere al cancro. E nell’ambito dei miei Esperimenti di Intenti e del Potere degli Otto abbiamo scoperto ripetutamente che le persone sperimentano guarigioni istantanee di ogni varietà, incluso il cancro, quando si allontanano da se stesse e inviano l’intenzione all’altro.

È chiaro che l’altruismo fa emergere tutte le emozioni più alte in noi; potrebbe essere l’emozione che più definisce la nostra umanità, il nostro senso di una vita ben vissuta, e dà un significato alla nostra vita. Ma chiaramente, è più di un esercizio di benessere. I meccanismi potentemente trasformativi in atto nei miei gruppi di intenzioni di guarigione possono essere il potere unico della preghiera di gruppo accoppiato con un focus deliberatamente lontano da sé.

Vedendo voi stessi nell’altro, unendovi come foste uno con altre persone – in particolare pregando insieme ad un piccolo gruppo– si scopre che potrebbe essere la vostra salvezza, anche per il cancro.

POSTATO IL 26 OTTOBRE 2018 NEL BLOG DI

Lynne McTaggart

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi le ultime novità direttamente nella tua email. Informazioni, corsi e molte altre cose utili che riguardano l'energia in tutte le sue forme!